Ultimo libro letto?

Lo spazio dedicato a film, telefilm, serie tv, libri e fumetti!

Re: Ultimo libro letto?

Messaggioda Eli Sparkle » 28/01/2017, 14:40

HB heavenly boy ha scritto:Non posso credere di averlo letto per davvero...
Geronimo Stilton - Benvenuti a rocca taccagna

Contro ogni mia previsione, invece, ho trovato questo racconto molto più che bello.
Pressoché, la trama è questa: Geronimo Stilton e l'intera sua famiglia vengono invitati da un loro lontano parente (sia in termine di parentela che di distanza), Smilordo, nonché zio di Geronimo, al matrimonio del figlio Virgulto, avaro come il padre e dai doppi fini egoistici. La futura sposa è Cloachina, una insignificante topina dal carattere estremamente timido e modo di vestire discutibile.
Com'era facile capire, Cloachina non desidera sposarsi veramente con il cugino Geronimo (e te credo), con il quale è fidanzato solo per non rimanere zittella, e quindi Tea (che, sarò sincero, appare a tratti antipatica), mossa a compassione, l'aiuterà a farle avere un cambiamento totale nel suo modo di apparire ed essere. Acquisita nuova fiducia, Clo manderà al diavolo il fidanzamento con Virgulto e darà nuova svolta alla sua vita.

Sebbene non è perfetto, questo racconto non è lasciato affatto a se stesso e ben studiato, presentando alcuni elementi che potrebbero persino stupire un minimo pure un adulto, grazie ad un certo senso di scorrettezza e mancanza di edulcorazione (sebbene mi trovi nella posizione di dire che la morale finale andava forse curata un po' meglio). Già lo zio Smilordo, che è una simil rappresentazione di Zio Paperone senza gli occasionali gesti di generosità, preferisce far morire di fame o congelare in stanze prive di riscaldamento i suoi stessi invitati, pur di non spendere nemmeno una moneta di bronzo facente parte della sua immensa ricchezza. Virgulto ama comandare a bacchetta Cloachina facendo leva sulla sua debolezza emotiva, intenzionato a sposarla solo per spillarne l'immensa ricchezza, mentre col cugino si dimostra gentile solo perché interessato ad ottenere il suo consenso per pubblicare un suo noioso libro (definito così dallo stesso Geronimo) all'eco del roditore. Entrambi hanno eretto un castello con materiali del tutto occasionali e abbinati tra loro in modo disperato; le loro cucine hanno tovaglie ricamate con pezzi di stoffa cuciti tra loro, mentre le stanze degli ospiti hanno librerie e tende dipinte a mano, nonché fuochi fintissimi ottenuti da striscioline di carta rossa (e la lista non termina qui). Una rappresentazione grottesca dell'avidità di padre e figlio, ma funzionale e attinente ad un libro per bambini, capaci certo di recepirne la critica basata su comicità.
Il grottesco si trova anche nel modo di rappresentare alcune vicende di Geronimo, al limite dell'imbarazzo per colpa di alcuni scherzi macchinati dall'infame Trappola, che costringono il cugino a mettersi in ridicolo di fronte ai parenti per il suo divertimento personale.
Non è un mistero per nessuno la mia antipatia verso l'atteggiamento iperprotettivo di alcuni genitori nei confronti dei bambini. Per fortuna, questo racconto non è stato scritto partendo da un'ideologia simile, presentando tematiche (certo, adattate per essere meglio recepite da un bambino) che non stonerebbero nemmeno su una commedia per un pubblico anche più maturo.
Se c'è una cosa, poi, che è sempre amato dei racconti di Geronimo Stilton è la caratterizzazione e composizione del testo, ove frasi o parole chiave e alcune onomatopee cambiano di font per adattarsi al loro significato o si modellano a piacimento. Esempio semplice: la scritta “fiamma” la presentano con un font di colore rosso e con lingue di fuoco, proprio per simulare una fiamma. Un tocco di caratterizzazione veramente eccellente e geniale.
Consigliato? Non fatevi problemi e leggetelo.

Voto: 8,5


Sapete che c'è? Mi leggo altri racconti della serie Geronimo Stilton.


Benvenuto tra i fan di Geronimo,caro HB %)
Ti consiglio di leggere tutta la serie del Regno della Fantasia.
Credimi,merita tantissimo :sisi:
MIA FANFIC:"MILITARE? MA SCHERZIAMO?" (in corso)
viewtopic.php?f=102&t=9658

ONE SHOT:"THIS IS MY KINGDOM"(completa)
viewtopic.php?f=102&p=522695#p522695


MIA GALLERY: viewtopic.php?f=101&t=9756

Un grazie stratosferico a WinterRay per la ponysona :D
Avatar utente
Eli Sparkle
Pony
Pony
 
Status: Offline
Messaggi: 1117
Iscritto il: 15/02/2016, 18:42
Località: Da qualche parte nell'universo
Pony preferito: Sci-Twi,Pinkie
Sesso: Femmina

Re: Ultimo libro letto?

Messaggioda HB heavenly boy » 28/01/2017, 16:18

Geronimo Stilton - Il segreto della famiglia Tenebrax

Già finito un nuovo libro. Be', non ci vuole niente a leggere un Geronimo Stilton. XD
In quest'ultimo racconto Geronimo si trova in una crisi creativa e non riesce a scrivere un libro, nonostante le incessanti richieste.
Quello stesso giorno, riceve una chiamata da Tenebrosa Tenebrax, una darkettona innamorata persa di lui che lo informa che sarebbe passata a prenderlo per portarla al suo castello e fargli conoscere la sua famiglia. Nonostante Geronimo tenti di scampare alla sua cattura, viene rapito da Tenebrosa e condotto al suo castello. Da qui in poi sarà un susseguirsi di presentazione di personaggi caratteristici (menzione obbligatoria va fatta alla stessa Tenebrosa, che appare pucciosa nonostante l'aura di inquietudine che emana) tanto quanto la casa in cui vivono, piena di sorprese in ogni dove, come telefoni e camini dotati di coscienza propria. Devo dire, tuttavia, che qui ho percepito una mancanza di una storia vera e propria, ma considerando esistono altre storie riguardo la famiglia Tenebrax, questo racconto aveva forse lo scopo di essere più introduttivo. Andava anche contenuta la presenza di alcune frasi chiave ripetute più volte nel corso del racconto.
Avevo parlato come nella prima recensione legata a Benvenuti a rocca taccagna fosse assente ogni concetto di edulcorazione non necessario? Felice di averlo ritrovato anche in Il segreto della famiglia Tenebrax, che avendo una certa vena horror scherza su cose come la morte (senza esagerare, né recare offesa) e aggiunge un tocco di macabro senza guastare la comicità.
Non mancano citazioni essenziali, come il personaggio dello scarafaggio Kafka, che rappresenta in toto una citazione all'omonimo scrittore Franz Kafka e a uno dei suoi racconti più famosi (La metamorfosi), oppure ad una porta che reca su una targhetta la scritta “Non aprite questa porta”.

La storia è venuta un po' a mancare, certo, ma anche qui ho riscontrato un certo studio per l'elaborazione del mondo nel quale si muove Geronimo e una voglia di fare comicità senza moralismi contro producenti.

Voto: 7
Avatar utente
HB heavenly boy
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 2008
Iscritto il: 12/01/2016, 10:25
Località: Disegnopoli
Pony preferito: Fluttershy
Sesso: Maschio

Re: Ultimo libro letto?

Messaggioda HB heavenly boy » 30/01/2017, 11:45

1) Geronimo Stilton – Un vero gentiltopo non fa... spuzzette
Non so esattamente come far partire questa recensione, quindi, mi concedo questa comodità partendo dal riassumere la trama:
Trappola Stilton, avendo salvato uno dei più celebri dipinti (per puro caso) delle mostre di Topazia, è stato invitato ad una cena di nobili, dove l'autrice si è divertita a rappresentarli come vanitosi e snobboni (pure nei nomi), al fine di ritirare un premio per il suo atto di “eroismo”. Trappola ha tuttavia un problema, ossia è posseduto da un morbo che anche nella vita vera molte persone possiedono: la maleducazione. Toccherà quindi a Geronimo aiutarlo a fare bella figura con la nobiltà, istruendolo a dovere.
Sebbene più corta rispetto alle altre, questa storia ha un ritmo costante grazie alle continue situazioni imbarazzanti che Geronimo è costretto a vivere per mano del cugino impertinente e ignorante, che in quell'occasione, ossia proprio il momento più sbagliato tra tutti, dà il peggio di sé. E il titolo non è dato in modo casuale.
Questo racconto è stato chiaramente scritto con l'intento di far ricevere una buona educazione ai bambini lettori in quanti più ambiti possibili, dando a Trappola il compito di mostrare il cattivo esempio da non seguire assolutamente. Sarà anche quest'ultimo ad incoraggiare il cugino, ispirato dalle ultime esperienze vissute con lui, a scrivere un libro sull'educazione.
Un buon terzo di questo libro, infatti, è dedicato ad una serie di istruzioni da seguire per comportarsi in modo educato a seconda delle occasioni. Tali competenze acquisite (chiamiamole così) verranno anche testate da dei quiz presenti più avanti, a cui io, da bambino, mi divertivo a dare sempre la risposta più sbagliata tra le tre opzioni possibili (xD).
In questo libro, per ora, ho riscontrato il modo migliore in cui hanno caratterizzato le pagine con font e impostazioni delle proposizioni varie (come parlai in Benvenuti a rocca taccagna) con trovate davvero geniali.

Voto: 8


2) Geronimo Stilton – Il castello di Zampaciccia Zanzamiao
Un racconto che possiamo definire quasi horror, ove il nostro Geronimo si ritrova a dover passare la notte in un castello, essendosi perduto durante un tragitto per raggiungere una sua parente, che scoprirà essere l'antica sede della famiglia Zanzamiao, appartenuta ad una delle tante famiglie di gatti che si vestiva con pellicce di topo (dettaglio inquietante? Abbastanza) e occupavano nei secoli scorsi l'isola di Topazia, prima di venir sconfitti in un conflitto (parodiando Napoleone) dai topi, che divennero quindi i nuovi padroni dell'isola.
La permanenza si dimostra per lui terrificante, poiché incontra il fantasma di uno dei membri di questa famiglia, conosciuto come Zampamozza Zanzamiao, chiamato così perché privo di una “mano”, famoso per il valore distinto in battaglia. Avrà occasione anche di trovare ossa di topo e scheletri di ratti nascosti in un armadio. Arriverà quindi alla conclusione che il castello sia infestato, e dovrà chiedere supporto a Tea, Trappola (anche se lui farà lo str**zo come il suo solito) e Benjamin.
Verrà tuttavia scoperta ben presto la verità, grazie ad alcuni indizi lasciati in giro: i fenomeni paranormali erano architettati da due cuccioli di gatto, Zampuccio e Zampina, ultimi discendenti della famiglia Zanzamiao, che vollero far credere che il castello fosse infestato per scoraggiare chi voleva farlo demolire, spinti a fare ciò anche per mano di alcune minacce ricevute da quest'ultimi (parola loro).
Le vicende si chiudono con quella che è una bella morale, volta a far capire che un passato oscuro non deve condizionare un possibile roseo futuro, e questo viene dettato dal finale, ove i discendenti dei Zanzamiao stringono con Geronimo e gli altri un patto di solidale amicizia, infischiandone delle antiche rivalità che incorrevano tra le loro razze, nonché delle loro diversità.

Voto: 7,5


3) Geronimo Stilton – Giù le zampe, faccia di fontina
Bon, sono arrivato a recensire tre libri in una volta, ma come già detto: leggere un Geronimo Stilton è un'impresa da poco.
In questa storia, Geronimo si trova a vivere una confusionaria situazione, dato che sembra si aggiri un suo sosia che si spaccia per lui e architetta azioni a suo danno. Tale individuo scoprirà portare il nome di Tortelius Strudel, rinomato attore, che per mera casualità assomiglia a Geronimo, ingaggiato da Sally Rasmaussen, un'odiosa individua egocentrica e tiranna, direttrice della gazzetta del ratto e rivale numero uno di Geronimo.
Alcune macchinazioni da parte di Sally ha fatto si che l'attore ingannasse tutti, spacciandosi sempre per Geronimo, e passasse la proprietà dell'Eco del roditore a quest'ultima. Concorrenza sleale? Tipica di chi è un incapace, mi permetto di dirlo.
Imbruttiti da questa situazione, la famiglia Stilton reagirà all'ingiustizia, e qui accadrà una delle cose più belle e geniali che si possono leggere su un Geronimo Stilton: ad impersonare Sally sarà Trappola, dovendo pure truccarsi a dovere per somigliarle e imparare ad imitarne l'antipatia e i toni (xD).
Il finale è facile da capire: Sally verrà ripagata della stessa moneta in tutti i modi possibili, e francamente ciò non mi è dispiaciuto. L'eco del roditore tornerà così di proprietà di Geronimo. Pure i dipendenti tiranneggiati e oppressi da lei riceveranno la dovuta giustizia, con aumenti di stipendi e vacanze mai ricevute finora.
Anche Tortelius, alla fine, non ha mai rivestito il ruolo del cattivo, poiché anche lui è stato ingannato con delle bugie da Rasmaussen, facendo passare le sue malevoli e sleali azioni come un innocuo scherzo tra amici d'infanzia.
Ora che ho spoilerato tutta la trama, vorrei soffermarmi sul personaggio di Sally stesso, che tra i tanti difetti che la caratterizzano ha quello di ripetere costantemente la parola “dico”. Ben pochi lo sanno, ma è tipico di chi è egocentrico essere logorroico e ripetere a più riprese alcune cose. Direi che per caratterizzare Sally l'autrice ha fatto centro: un'altra buona aggiunta per risaltare la sua antipatia. Sono riusciti, nel contesto di far apparire odioso un personaggio, a farmela disprezzare.
Per ora, questo è uno dei racconti che ho preferito in questa lunga serie. Interessante, divertente e con modesti colpi di scena.

Voto: 8,5
Avatar utente
HB heavenly boy
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 2008
Iscritto il: 12/01/2016, 10:25
Località: Disegnopoli
Pony preferito: Fluttershy
Sesso: Maschio

Re: Ultimo libro letto?

Messaggioda Davide » 30/01/2017, 13:05

HB...non ti riconosco più!
Hai dato tutti bei voti e recensioni positive.
...
...
...
Dove sono finiti i tuoi leggendari cazziatoni?! D:
ImmagineImmagine
Immagine
Avatar utente
Davide
Rainbow Pony
Rainbow Pony
 
Status: Offline
Messaggi: 3008
Iscritto il: 14/09/2011, 14:19
Località: Everfree forest
Pony preferito: Zecora
Sesso: Maschio

Re: Ultimo libro letto?

Messaggioda Laurel Crown » 30/01/2017, 13:39

Davide ha scritto:HB...non ti riconosco più!
Hai dato tutti bei voti e recensioni positive.
...
...
...
Dove sono finiti i tuoi leggendari cazziatoni?! D:

Solo due cose...
1) Heavenly Boy merita di leggere Geronimo Stilton, che per me è una collana di libri che ogni bambino italiano dovrebbe almeno leggerne uno.
2) E i cazziatoni miei, scusa, che sono più vitriolico? U_U
Fanfictions (con titoli iperlinkati) [Avatar e Firma realizzati da Quick Fix]
ImmagineImmagineImmagine
Avatar utente
Laurel Crown
Rainbow Pony
Rainbow Pony
 
Status: Offline
Messaggi: 5976
Iscritto il: 21/01/2013, 18:33
Località: Hawkins, Indiana, U.S.A.
Pony preferito: Corona e Selena
Sesso: Maschio

Re: Ultimo libro letto?

Messaggioda Derfel » 30/01/2017, 22:53

Quando iniziarono a uscire i Geronimo Stilton ero 'troppo vecchio' per leggerli. Mia sorella ne aveva un po', però. Ricordo di averne letti tre o quattro, ma così su due piedi non ricordo fossero così interessanti... un po' come i Piccoli Brividi e tutte quelle altre serie di n-mila libricini per i piccoli; su ogni dieci ne trovavi uno con delle idee carine e gli altri che eran per l'appunto buoni solo quando si è piccoli.

Con questi ultimi messaggi mi avete messo curiosità, se sono ancora in giro provo a leggerne uno o due e vediamo un po' cosa salta fuori.

di recente ho scoperto di aver conosciuto una delle persone che scrive quelle storie :asd:
Avatar utente
Derfel
Breezie
Breezie
 
Status: Offline
Messaggi: 132
Iscritto il: 16/01/2016, 2:07
Pony preferito: Applejack
Sesso: Maschio

Re: Ultimo libro letto?

Messaggioda Simo182 » 31/01/2017, 3:32

Derfel ha scritto:Quando iniziarono a uscire i Geronimo Stilton ero 'troppo vecchio' per leggerli. Mia sorella ne aveva un po', però. Ricordo di averne letti tre o quattro, ma così su due piedi non ricordo fossero così interessanti... un po' come i Piccoli Brividi e tutte quelle altre serie di n-mila libricini per i piccoli; su ogni dieci ne trovavi uno con delle idee carine e gli altri che eran per l'appunto buoni solo quando si è piccoli.

Con questi ultimi messaggi mi avete messo curiosità, se sono ancora in giro provo a leggerne uno o due e vediamo un po' cosa salta fuori.

di recente ho scoperto di aver conosciuto una delle persone che scrive quelle storie :asd:

Concordo, e aggiungo che da bambino già dall terzo libro del viaggio nel regno della fantasia in poi i seguiti mi puzzavano di copia pedissequa del primo :asd: 20€ spesi solamente per sniffare le pagine profumate, un racket più proficuo della cocaina.
"Talk about eye candy..."
Immagine
Immagine

Trying to finish the hat.
Avatar utente
Simo182
Power Pony
Power Pony
 
Status: Offline
Messaggi: 1435
Iscritto il: 27/12/2012, 23:44
Località: 42nd Street di Padova
Pony preferito: SB, Rarity, DT
Sesso: Maschio

Re: Ultimo libro letto?

Messaggioda Simo182 » 01/02/2017, 5:24

Great Expectations
Ero a conoscenza di quanto fosse sentimentale quindi ero partito un po' prevenuto, ma nonostante tutto devo dire che il libro mi ha colpito molto, sopratutto la figura di Estella mi ha affascinato incredibilmente, una lacrimuccia sarebbe potuta anche essere in procinto di scendere alla morte di Magwitch non fosse per il fatto che me la fossi già spoilerata. Tutto quel simbolismo sul fuoco, le stelle e la nebbia è stato costruito ad hoc ed è perfetto in ogni minuzia. Ogni tanto è bello finire un libro con un bel "tutti vissero felici e contenti" , non mi capitava di leggerne da un po'
"Talk about eye candy..."
Immagine
Immagine

Trying to finish the hat.
Avatar utente
Simo182
Power Pony
Power Pony
 
Status: Offline
Messaggi: 1435
Iscritto il: 27/12/2012, 23:44
Località: 42nd Street di Padova
Pony preferito: SB, Rarity, DT
Sesso: Maschio

Re: Ultimo libro letto?

Messaggioda HB heavenly boy » 01/02/2017, 11:19

Geronimo Stilton – Il galeone dei gatti pirati

Questa volta non sento la necessità di riassumere l'intero libro per poi accompagnarlo con una breve recensione. Siamo seri: non avrebbe tanto senso.
Fatto 'sta, comunque, che questo è il libro della serie che ho preferito in assoluto, anche se pure qui difettucci non mancano, ma sono sottilette. Oh no! Sto cominciando ad assumere un linguaggio tipico di Topazia!
Scenate scemate a parte, in questo racconto vi è una buona presenza di antagonisti gatti pirati interessanti e ben caratterizzati, talmente relegati a vivere nel loro galeone che le loro capacità intellettive sono state intaccate, viste le più che occasionali comodità che offrono agli Stilton per attuare la loro fuga. Il pesce potrebbe aiutare, ma essendo il capitano Tagliola allergico ad essi (ma proprio a tutti?) ha instaurato la legge dittatoriale che se lui non può mangiarli, allora non può farlo nessun membro del suo equipaggio.
Tra molte gag, una più bella dell'altra, cito quella del gatto che dice “Gattarola”, che va a sostituire con una attenuazione umoristica e giocosa il ben classico “Cazz*rola” di noi comuni umani.
Vi ha divertito più che bene leggerlo.
Voto: 9
Avatar utente
HB heavenly boy
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 2008
Iscritto il: 12/01/2016, 10:25
Località: Disegnopoli
Pony preferito: Fluttershy
Sesso: Maschio

Re: Ultimo libro letto?

Messaggioda Blackblood » 01/02/2017, 19:55

Il Tallone di Ferro di Jack London
il racconto parla essenzialmente della ascesa dittatoriale degli Stati Uniti ad opera dell'oligarchia capitalista, ascesa a cui si contrappone il partito socialista americano, guidato da Ernest Everhard. Le vicende vengono raccontate in prima persona da Avis Everhard, prima rampolla borghese, poi seguace e moglie di Ernest, supportandolo nella lotta contro la dittatura del Tallone di Ferro.

Diciamo che, come romanzo distopico, fa il suo figurone. L'unico problema è che mi sembra troppo... di parte; socialisti buoni contro capitalisti brutti e cattivi. Vabbè, il romanzo è pur sempre stato scritto nel 1908, e all'epoca le ingiustizie e soprusi da parte dei borghesi contro il proletariato erano allucinanti.
Altra insoddisfazione è nel fatto che l'autore abbia deciso di concludere (anzi, di non concludere) con un finale aperto, lasciando di fatto il romanzo incompleto. Me lo ero immaginato un po' meglio.
5,5 su 10


Storia di una ladra di libri di Markus Zusak
La storia è raccontata dalla Morte in persona ed ha come protagonista la piccola Liesel, che nella Germania del 1939 proprio nel giorno del funerale di suo fratello, trova in mezzo alla neve un libro, col quale imparerà a leggere. Dopo questo avvenimento, il salvare i libri, principalmente dai roghi nazisti, diventa quasi una missione per la ragazzina.

Lo lessi l'anno scorso prendendolo in prestito dalla biblioteca e lo trovai molto commovente, tant'è che mi ero messo in testa che doveva assolutamente far parte della mia libreria personale.
Vidi anche il film, ma non gli rendeva giustizia. Ma proprio per niente >:(
10 su 10

By Quick Fix

By Davide
Avatar utente
Blackblood
Rainbow Pony
Rainbow Pony
 
Status: Offline
Messaggi: 2224
Iscritto il: 26/05/2014, 12:04
Località: Da un non-luogo che nessuno conoscerà mai
Pony preferito: Luna, Flutty, Twi
Sesso: Maschio

PrecedenteProssimo

Torna a Cinema, TV, libri e fumetti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite