[Fanfiction] Brindisi e Banchetti

Le fiction ed i racconti della community!

[Fanfiction] Brindisi e Banchetti

Messaggioda Jeroen » 28/04/2015, 16:36

E per l'ennesima volta sono tornato, a soli 13 giorni di distanza dall'ultima mia fanfic :D .
Diamine, sto battendo ogni mio record: non m'è mai capitato di pubblicare tre lavori in uno stesso mese.
Farò meglio a non illudermi troppo sul riuscire a tenere un ritmo del genere... è.é

Ma adesso, come si suol dire, passiamo al vivo dell'azione.

Cominciamo, come al solito, con qualche riga d'introduzione.
Già il titolo può farlo intuire, ma è comunque meglio disambiguare al 100%: "Brindisi e Banchetti" non ha nulla a che vedere con Il Libro del Viandante.
L'ambientazione non è post-apocalittica, il tempo è quello "presente" in cui sono ambientate le serie televisive (ma non ho inserito alcun riferimento temporale specifico: B.B. potrebbe essere ambientata prima dell'inizio della prima stagione televisiva di MLP, così come potrebbe essere ambientata prima dell'inizio della quinta), gli argomenti trattati sono più leggeri, anche se non per questo banali. L'unica costante con i miei precedenti lavori è l'identità "razziale", se così possiamo dire, del protagonista.
Anche stavolta, è un lepricauno, che vive a Canida, patria del sua e del suo popolo (chiunque abbia dato uno sguardo alla mappa del Mondo Conosciuto capirà di che cosa sto parlando).
A proposito dei lepricauni, forse è necessaria qualche altra parolina.
Per essere chiari fino in fondo: quando io uso il termine "lepricauno" , mi riferisco a quelle creature che, nello show, sono chiamate Cani Scovadiamanti. Avete presente Fido, Rover e Spot? Esatto, esseri della loro stessa specie.

Ancora un paio di cose, prima di lasciarvi alla lettura.

"Brindisi e Banchetti" è nata quasi per caso: mentre mi spremevo le meningi per pensare a quale avrebbe potuto essere la terza entrata de Il Libro del Viandante, m'è venuta questa idea e m'è piaciuta a tal punto da decidere di scriverci un racconto sopra.
Non è niente di eccezionale, anzi, è davvero molto semplice. Il racconto di un sogno, o per meglio dire, di un incubo.
Proprio qui sta il punto: il sogno del protagonista, in questa storiella, è tutto. Ma proprio tutto.
Il perno fondamentale, la spina dorsale.
Ricordatevelo, quando leggerete :lie: .

Ovviamente, vi invito a commentare: ditemi che ne pensate, comunicatemi le vostre impressioni e, perché no?, anche le vostre ipotesi riguardo al significato dell'incubo. E perdonate tutti quegli errori di battitura, impaginazione, ecc. che potrebbero essermi sfuggiti :pinkiegrin:.

Un'ultima cosa: ho inserito due citazioni da Il Trono di Spade, all'interno della storia. Vi sfido a trovarle ;) .

Buona lettura :)

https://docs.google.com/document/d/1UPBCxV9ceOPDaR1B_p3A9KGg2MIZaI5qw7dNmR4Y1Lo/edit?usp=sharing
Avatar utente
Jeroen
Blank Flank
Blank Flank
 
Status: Offline
Messaggi: 25
Iscritto il: 07/03/2013, 20:51
Località: Misterbianco, CT
Pony preferito: Fancy Pants
Sesso: Maschio

Torna a Fanfics

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti