Le Pre-Avventure Di Clessidrus

Le fiction ed i racconti della community!

Le Pre-Avventure Di Clessidrus

Messaggioda Clessidrus » 01/03/2014, 23:52



Accadde tutto dopo che mi fidanzai con la mia dolce e unica Twily. A pochi giorni dalla Festa Del Sole D'Estate io stavo esercitandomi con la spada nei giardini reali di Princess Celestia. Adesso che ero diventato un cavaliere, nonché fidanzato ufficiale di Princess Twilight, era mio preciso dovere difendere la sua vita ad ogni costo. Dopo aver fatto gli esercizi, decisi di fare un po di meditazione. Tuttavia la mia pace interiore venne interrotta da una risata familiare che veniva dai cespugli.

Clessidrus /)-.- : Ahhhhhhhh Pinkie Pie, sei così prevedibile

|Così mi avvicinai al cespuglio. Ma quando aprì il cespuglio, lei non c'era. Poi sentì un urlo dietro di me|

Pinkie Pie: SORPRESA!!!!!!!!!!!!!!!

|Io mi spaventai e caddi a terra|

Clessidrus: Capperetti Pinkie, mi hai sorpreso. https://www.youtube.com/watch?v=s9EEa9ow_Ho

Applejack: Meno male che avevi detto che era prevedibile.

|Poi notai che tutte quante erano venute a farmi visita|

Rainbow Dash: Si può sapere che ci fai qui?

Clessidrus: Mi sto allenando non si vede.

Rarity: Ma sono giorni che non ti vediamo.

Fluttershy: Eravamo preoccupati per te.

Clessidrus: Vi capisco, lo so, ma non posso farci niente. Adesso sono colui che deve difendere Equestria da eventuali pericoli. Inoltre il fatto di avere qualcuno di molto speciale da difendere, mi impedisce di rilassarmi.

|Poi arrivò Twilight|

Twilight Sparkle: Ma dovresti sapere che sono capace di difendermi da sola. |Poi mi guardò meglio| C'è qualcosa che ti preoccupa, vero? Dai può confidarti con noi. E se mi dici che il motivo è perché mi devi proteggere, giuro su Celestia che mi arrabbierò di brutto.

|Alla fine confessai i miei problemi ( Anche perché non volevo far arrabbiare inutilmente la mia crostatina di mele)|

Clessidrus: Stavo pensando a quello che mi è capitato da quando ho rivisto Claxidrus. Lui dice che essere un clessidriano buono è la cosa più ridicola che possa mai esserci, però Princess Celestia mi ha detto che molto tempo fa Pony e Clessidriani vivevano in armonia tra loro. E questo mi fa sorgere la solita domanda "Se eravamo buoni, perché siamo diventati cattivi?", io non riesco a capire. Vorrei tanto trovare una risposta da qualche parte.

Pinkie Pie: Hahahaha.

Clessidrus: Mi spieghi cosa ci trovi di divertente?

Pinkie Pie: Scusami tanto, però di solito quando qualcuno vuole delle risposte legge un libro.

Rainbow Dash: Il suo ragionamento non fa una piega. Non hai consultato dei libri?

Twilight Sparkle: Purtroppo ad Equestria non ci sono libri che trattano della storia dei clessidriani, inoltre tutte le pagine che raccontano della guerra tra pony e clessidriani sono state strappate.

Clessidrus: Princess Celestia mi ha detto che, siccome nessuno voleva rivangare su quello che accadde, ha dovuto chiedere ai bibliotecari di tutta Equestria di eliminare ogni traccia di quella storia.

Applejack: Mi dispiace per te zuccherino, so che questo ti rende triste.

Clessidrus: Se solo sapessi perché è accaduto tutto questo, cos'è che ha portato i clessidriani a diventare quei esseri mostruosi e senza cuore che voi conoscete.

Princess Celestia: Questo non te lo so dire.

|Poi notammo la presenza della principessa|

Tutti: PRINCESS CELESTIA!!!!!!!

Princess Celestia: Mi dispiace di aver fatto una cosa del genere, ma erano tempi difficili. Accadde tutto dopo che esiliai mia sorella sulla luna.

Clessidrus: Capisco.

Princess Celestia: Tuttavia, ho qui davanti a te un libro che potrebbe almeno spiegarti in parte la storia del tuo popolo.

|Così mi consegnò un libro|

Clessidrus: "Diario Della Vita Di Un Clessidriano Buono"

Princess Celestia: Diciamo che apparteneva a colui che ha permesso la tua nascita.

Clessidrus: CLAMAXIMUS!!!!!!!!, quindi mio nonno ha scritto tutto quello che accadde nella sua vita? Ma com'è possibile, perché c'è il vostro stemma principessa?

Princess Celestia: Perché non lo scopri leggendo. Andiamo ragazze lasciamo il nostro impavido guerriero alla sua lettura.

Applejack: Ci vediamo dopo bello.

Rainbow Dash: Sappi che se ti pesco di nuovo con quella espressione malinconica, ti farò il solletico sulla pancia.

Rarity: Mi raccomando leggilo all'ombra, non vorrai prenderti un colpo di sole.

Pinkie Pie: Ecco una bibita e delle patatine per gustarti meglio la lettura.

Fluttershy: Ci vediamo più tardi.

|Così tutte quante se ne andarono, tranne Twilight|

Twilight Sparkle: Sei sicuro di quello che stai facendo?

Clessidrus: Sì, di certo non risponderà a tutte le mie domande ma almeno questo metterà il mio cuore in pace.

Twilight Sparkle: Fai come credi, ma non fare troppo tardi. Questa sera c'è la "Festa Del Cotillion Pre-Estivo", e voglio che non ti stanchi troppo nella lettura, altrimenti non ballerai bene.

Clessidrus: Non ti preoccupare. |Poi prendendola per gli zoccoli e facendole il caché| Sappi che ballare con te è la cosa che non rovinerei mai.

|Poi provai a dargli un baci ma Twilight coprì la mia bocca con lo zoccolo|

Twilight Sparkle :twiblush_big: : Me lo darai stasera, amoruccio.

Clessidrus: Come vuoi mia cara. |Così Twilight si allontanò| Molto bene, vediamo cosa ha scritto il mio caro nonnino.

|E così iniziai a leggere l'unica cosa che poteva dare risposta a 234 domande su 1567|
Ultima modifica di Clessidrus il 28/04/2015, 12:57, modificato 6 volte in totale.
Le Grandi Storie Di Clessidrus

Gif Divertente
Avatar utente
Clessidrus
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 6661
Iscritto il: 25/11/2013, 13:11
Località: Ovunque il tuo cuore desideri, tranne Sorrento (Na)
Pony preferito: Twilight Sparkle
Sesso: Maschio

Atto I - La Mia Gioventù

Messaggioda Clessidrus » 01/03/2014, 23:52

Per chi sta leggendo il mio diario mi presento subito, io sono Clamaximus, vengo da una delle famiglie più prestigiose di tutta Infernia, infatti mio nonno Cleprimus fondò la città. Da quando la mia gente venne esiliata nelle terre più remote di Equestria era come se nell'aria tirasse un aria oscura. Io non sapevo la causa di tutto ciò ma di una cosa ero certo, il nostro popolo era famoso perché riservava rabbia e rancore. Mio padre, il prode Clemagnus, un giorno disse a me e a mio fratello gemello Cleminimus di non fidarci mai dei pony perché nonostante il loro aspetto molto colorato e buffo erano esseri senza cuore che approfittavano delle gentilezze degli altri. Tutto il popolo pensava la stessa cosa, e in quel momento pur io in quanto non volevo passare per un traditore della patria.

Negli anni della mia gioventù frequentai con Cleminimus la "Clexcalibur Academy", un'accademia che sfornava i più grandi guerrieri di tutta Infernia, ovviamente io e mio fratello eravamo i migliori in assoluto. Un giorno si tenne il torneo dell'accademia, dopo aver superato diversi turni, giunsi in finale e dovetti affrontare mio fratello. Il duello tra noi era ad armi pari, poi riuscì ad avere la meglio. Tuttavia lui mi lanciò la sabbia negli occhi e alla fine con un colpo di spada mi mise a tappeto. Così Cleminimus divenne il vincitore, io protestai per la scorrettezza che aveva fatto, ma venni fischiato perché andavo contro il motto dell'accademia "I Bravi Ragazzi Arrivano Sempre Ultimi". Quel giorno mio padre mi ripudiò perché secondo lui non ero malvagio.

Dopo il torneo andai negli angoli remoti del regno d'Infernia per starmene un po da solo, quando all'improvviso sentì un pony che piangeva. Era una piccola pony dal manto bianco, molto più piccola d'età rispetto a me. Nonostante le avvertenze che mi aveva dato la figura patriarcale, io mi avvicinai a lei e gli chiesi che gli era successo. Mi disse che era stata sgridata dai genitori perché aveva fatto un brutto scherzo alla sua sorellina e si era rifugiata qui perché suo padre gli aveva detto che l'aveva profondamente deluso. Così la consolai e gli dissi che non doveva arrabbiarsi per quel motivo perché molto probabilmente suo padre ci tiene molto a lei e se avvolte la sgrida è perché vorrebbe che lei diventasse un pony più saggio e responsabile. Alla fine le mie parole la tranquillizzarono e mi ringraziò per averla consolata dandomi un bacetto sulla guancia, e poi se ne andò . Dopodiché capì che mio padre mi aveva detto quelle cose perché voleva essere orgoglioso di me, così ritornai e chiesi scusa a tutti per il mio indegno comportamento. Venni perdonato da mio padre, che però mi disse che non dovevo mai più comportarmi in quel orribile modo.

Gli anni passarono, con la cattiveria che mi scorreva nelle vene e la crudeltà che riservavo a chi mi sfidava, diventai presto capitano delle guardie reali di Infernia. Un giorno però mio padre partì con l'esercito per attaccare la capitale di Equestria, Canterlot. Tuttavia non si fece sentire per settimane, poi un giorno l'esercito ritornò, ma era più o meno un quarto di quello che era partito. Uno dei soldati superstiti ci disse che purtroppo mio padre era stato trafitto al cuore dalla sovrana del regno, e questo pose la parola fine alla sua vita. Prima di morire nominò come nuovo sovrano dell'impero mio fratello e io divenni il suo generale. A quel punto io e mio fratello giurammo vendetta contro i pony di tutta Equestria
Ultima modifica di Clessidrus il 07/03/2014, 9:36, modificato 2 volte in totale.
Le Grandi Storie Di Clessidrus

Gif Divertente
Avatar utente
Clessidrus
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 6661
Iscritto il: 25/11/2013, 13:11
Località: Ovunque il tuo cuore desideri, tranne Sorrento (Na)
Pony preferito: Twilight Sparkle
Sesso: Maschio

Atto II - La Grande Occasione

Messaggioda Clessidrus » 01/03/2014, 23:53

Gli anni passarono, e io divenni padre, decisi di chiamare mio figlio Clecesirus e quando nacque gli feci la promessa che avrei fatto qualunque cosa per farlo vivere in un mondo migliore. Per anni io e mio fratello cercammo un modo per poter conquistare il regno di Equestria. Tuttavia i nostri continui attacchi risultavano un completo fallimento.

Un giorno Cleminimus mi mandò in avanscoperta per trovare il punto debole di quelle creature multicolor. Durante la mia ricerca notai una creatura bizzarra che stava vagano ai limiti del regno di Equestria, come se non sapeva dove andare. Alla fine cadde stremato a terra, così decisi di soccorrerlo e lo portai nel castello dell'Impero. Dopo essersi ripreso ci disse che si chiamava Discord e che era un draconequus, noi non avevamo mai visto una creatura più bizzarra di quella. Ci raccontò che erano anni che stava vagando senza meta nelle terre di Equestria, perché tutti i pony del regno l'avevano emarginato in quanto era un mostro. Ma la cosa che ci colpì di lui è che era capace di alterare la realtà, poteva modellare ogni cosa a suo piacimento. Così Cleminimus mi disse all'orecchio che se avessimo avuto Discord dalla nostra parte avemmo potuto avere la nostra vendetta. Così m'incaricò di passare del tempo con lui.

All'inizio feci fatica a capire quel draconequus, ma con il passare del tempo riuscì a vedere il mondo dalla sua prospettiva, e stranamente sentì un sentimento che non avevo mai provato in vita mia, forse stavo provando quel sentimento che quei quadrupedi chiamavano "Amicizia". Dopo aver conquistato la fiducia di Discord, gli chiesi se voleva vendicarsi su coloro che l'avevano deriso ed emarginato, anche perché gli dissi che lui aveva un potere che andava oltre l'impossibile e di certo nessuno sarebbe stato in grado di fermarlo. Discord subito accettò a patto che se doveva accadergli qualcosa ci sarei stato io a proteggerlo. E così il giorno dopo lui e mio fratello raggiunsero un accordo, Discord sarebbe diventato il sovrano indiscusso di Equestria mentre i clessidriani avrebbero tormentato tutte le creature viventi del regno.

Così,nel giorno più importante di sempre, Discord usò i suoi poteri per alterare il clima, prima coprì il Sole con nuvole di zucchero filato che facevano piovere latte al cioccolato, poi eliminò completamente la legge di gravità e fece volare tutte le abitazioni del regno, inoltre attraverso degli inganni, e anche grazie alla nostra partecipazione, alterammo completamente i caratteri dei pony che non provavano più i sentimenti di onestà, lealtà, allegria, gentilezza e generosità ma solo ipocrisia ,odio, gelosia, egoismo e infelicità. Alla fine conquistammo Canterlot che venne ribattezzata con il nome di Chaosville.

All'inizio ero molto contento che finalmente avevamo ottenuto la nostra vendetta, ma poi pensai alle parole che avevo detto qualche tempo fa a Clecesirus e capì che se questo era il mondo in cui mio figlio doveva crescere allora era meglio che non provavamo nemmeno a conquistare Equestria. La cosa peggiore e che mentre gli altri clessidriani ridevano di quei pony tristi, io ero sul punto di piangere perché sembrava che quello che facevamo era sbagliato, così ebbi dei dilemmi morali. Un giorno però, mentre stavo con Discord a vedere il meraviglioso spettacolo del caos, lui mi chiese cosa c'era che non andava. Ovviamente gli dissi tutto in quanto era mio amico, e lui rise perché se non provavo quei sentimenti crudeli e ignobili significava che io ero un autentico clessidriano. Rimasi scioccato dalla sua affermazione e gli chiesi se per caso sapeva perché la mia gente c'è l'aveva con i pony, ma mi disse che purtroppo non lo sapeva. A quel punto gli chiesi di fare una cosa per me, che nel caso della mia dipartita di fare il necessario affinché la mia reincarnazione, sempre se fosse stata buona, avesse potuto avere un destino diverso da quello che gli sarebbe spettato. Discord promise che avrebbe fatto il possibile per soddisfare la mia richiesta.

Più tardi mentre prendevo un thé caotico con il Signore Del Caso E Della Disarmonia, così voleva farsi chiamare, Cleminimus mi chiese se potevo parlare con lui in privato, e io acconsentì. Mi disse che , grazie a degli informatori, stavano venendo qui due alicorni che avevano trovato un modo per sconfiggere Discord una volta per tutte e che a quel punto dovevamo battere in ritirata, io accettai il suo piano e dissi a Cleminimus di avvisare Discord della faccenda, ma lui rispose categoricamente no altrimenti avremmo fatto la sua stessa fine. Io mi arrabbiai perché Discord era mio amico, ma Cleminimus mi disse che dovevo obbedire ciecamente ai suoi ordini altrimenti mi avrebbe giustiziato per insubordinazione. Alla fine accettai con molto riluttanza la sua decisione, prima di andarmene vidi il mio migliore amico tramutarsi in una statua di pietra.

Oramai avevo capito che quello che faceva il mio popolo era completamente illogico e così un giorno dissi a mio fratello che non volevo più essere il suo generale e mi dimessi, ma lui invece mi esiliò ai confini del regno d'Infernia per alto tradimento. La cosa non m'interesso più di tanto, perché sapevo che la mia famiglia mi sarebbe stata accanto, ma non fu così. Mia moglie disse che non voleva avere più a che fare con me, e mio figlio disse che l'avevo profondamente deluso perché essere un clessidriano significava essere una creatura superiore alle altre e che non permetteva ai buoni sentimenti di mettere i bastoni tra le ruote. Così per tutto il viaggio piansi, non solo perché persi l'unico vero amico che avevo mai avuto, ma anche perché i miei buoni propositi non erano apprezzati da nessuno, nemmeno dal mio figlio Clecesirus. Non sapevo che quello fu l'inizio della mia tristissima vita
Ultima modifica di Clessidrus il 16/04/2014, 21:14, modificato 2 volte in totale.
Le Grandi Storie Di Clessidrus

Gif Divertente
Avatar utente
Clessidrus
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 6661
Iscritto il: 25/11/2013, 13:11
Località: Ovunque il tuo cuore desideri, tranne Sorrento (Na)
Pony preferito: Twilight Sparkle
Sesso: Maschio

Atto III - L'Illuminazione

Messaggioda Clessidrus » 01/03/2014, 23:53

Ormai avevo perso tutto, la mia famiglia, il mio amico, e i miei buoni principi. Passai quasi mezzo secolo a vagare senza meta, senza un posto dove stare e senza sapere cosa fare. Tuttavia non furono anni buttati al vento, perché passai le mie giornate a studiare i pony, per capire per quale ragione erano sempre felici e non erano pervasi dall'odio come il mio popolo.

Un giorno, grazie alle mie capacità camaleontiche, mi mischiai tra quei quadrupedi e vidi arrivare la sovrana del regno, una certa Princess Celestia. Per gran parte del tempo la spiai per scoprire come comandava. Una notte la vidi che stava sul suo letto a piangere, mentre guardava la luna. Io non capii il motivo, però non so perché ebbi una specie di dejavu, come se quella scena l'avessi già vissuta, ma non ci feci caso. Poi durante un certo Gran Galà Galoppante un giornalista gli chiese come faceva a regnare un territorio così vasto. Lei rispose che un vero sovrano doveva porre le esigenze degli altri al primo posto, e mai quelle personali, la cosa mi fece molto riflettere.

Dopo aver passato un anno a viaggiare in tutte le terre di Equestria arrivai ad una conclusione, che per tutto questo tempo la mia gente era stata accecata dalla rabbia e dall'odio e che mio fratello, così come aveva fatto mio padre, avevano posto il bene personale a quello degli altri, ma avevano fatto in modo che questa esigenza fosse d'importanza pubblica. Dopo aver sbattuto la mia testa su un tronco, come punizione per non aver guardato pienamente in faccia la realtà, decisi di tornare a casa e provare a cercare una soluzione pacifica che poteva permettere al nostro popolo di ottenere quello che voleva dai pony. Ma arrivai nel momento sbagliato, infatti in quel momento nel mio regno si stavano facendo i funerali per la scomparsa di un membro della famiglia reale.

Così decisi di andare al castello per avere delle spiegazioni, lì incontrai la mia ex moglie che stava piangendo, poi giunse mio fratello che mi disse con grande rammarico che Clecesirus era passato a miglior vita. Pare che durante il mio periodo di esilio i clessidriani si erano alleati con i Mutanti, e che Cleminimus avesse nominato mio figlio come suo generale. Durante la battaglia a Canterlot mio figlio e la regina dei Mutanti stavano per dare il colpo di grazia a Princess Celestia, tuttavia la principessa utilizzò pienamente i suoi poteri e riuscì a scacciarli. Nel tentativo di fuga la regina dei Mutanti usò mio figlio come scudo e la principessa gli trafisse il cuore. In quel momento mi misi a piangere per la scomparsa di mio figlio, ma poi venni pervaso da un sentimento talmente forte che non avevo mai provato, era come se avessi avuto voglia di polverizzare tutto quello che avevo sul mio cammino. Quel sentimento era la rabbia, infatti ero talmente arrabbiato che abbandonai pienamente i miei principi da buon clessidriano, prima avevo perso mio padre, poi il mio migliore amico e adesso avevo perso mio figlio. Chiesi con molta rabbia a mio fratello di rinominarmi generale, e lui, che era molto contento di vedermi in quello stato, esaudì la mia richiesta.

Per anni addestrai duramente e senza briciolo di compassione i soldati che sarebbero venuti con me per la spedizione. Avevo trasformato dei soldati semplici, in macchine da guerra ponycide. Finiti gli addestramenti, tutto il popolo di Infernia si preparò alla grande battaglia. Dissi a Cleminimus di lasciare a me la principessa, così avrei potuto vendicare la morte di mio figlio. Nessun sapeva quella guerra sarebbe stata una delle più feroci e terribili di sempre.
Ultima modifica di Clessidrus il 07/03/2014, 9:40, modificato 1 volta in totale.
Le Grandi Storie Di Clessidrus

Gif Divertente
Avatar utente
Clessidrus
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 6661
Iscritto il: 25/11/2013, 13:11
Località: Ovunque il tuo cuore desideri, tranne Sorrento (Na)
Pony preferito: Twilight Sparkle
Sesso: Maschio

Atto IV - L'Inizo Della Fine

Messaggioda Clessidrus » 01/03/2014, 23:54

Eravamo alla resa dei conti, ormai sapevo che non sarei potuto più tornare indietro, avevo preso una decisione importante. Avrei giurato che Princess Celestia avrebbe pagato per la morte di mio figlio.

Così appena giunse l'alba iniziammo la nostra battaglia, quando i pony videro lo sciame di clessidriani che stavano per giungere si fecero prendere dal panico e si rifuggiarono nelle loro case. Tutti i clessidriani, compreso il sottoscritto, ridemmo della vigliaccheria di quei quadrupedi. Dopo aver spodestato gli eserciti dei vari territori giungemmo a Canterlot dove finalmente potevo consumare la mia vendetta. Tuttavia le guardie che c'erano al castello erano tra le più forti che incontrammo, la battaglia durò più a lungo di quanto avevamo calcolato. Così dalla forza passai all'astuzia, chiesi ad alcuni dei miei soldati di creare un diversivo in modo da far distogliere l'attenzione delle guardie verso di me. Il piano funzionò e io entrai alla chetichella nel castello.

Cercai in tutte le stanze del castello la principessa, ma non riuscì a trovarla. Poi notai che c'era qualcuno nei giardini reali, ed era proprio Princess Celestia. Lei mi aspettava, sapeva che qualcuno l'avrebbe cercata per sconfiggerla per sempre, e così iniziò una dura battaglia. Ammetto che all'inizio l'avevo sottovalutata, ma poi mi dovetti ricredere, altrimenti perché sarebbe la sovrana di un regno. Era una lotta ad armi pari, la sua magia era in assoluto più potente della mia, ma io avevo diversi trucchi che la sorprendevano. A quel punto lei usò a pieno i suoi poteri per battermi, tuttavia io riuscì ad assorbine parte della sua magia e la rispedì al mittente dato che in quel momento provavamo entrambi il sentimento della rabbia. Alla fine Princess Celestia cadde stremata e io vinsi.

A quel punto mi rimaneva una sola cosa da fare, porre fine alla vita della principessa. Così presi la mia spada e la puntai contro il suo petto, ma in quel preciso istante mi posi una domanda, "Che cosa stavo facendo?". In quel momento mi bloccai e non sapevo cosa fare, alla fine gettai la mia spada e piansi per quello che stavo per fare, iniziai a delirare dicendo che anche se avevo di fronte il pony che aveva ucciso Clecesirus, vendicare la sua morte non l'avrebbe di certo riportato indietro. Sentito le mie parole, la principessa ribatté dicendo che mio figlio era stato ucciso casualmente, infatti disse che nel momento in cui stava puntando la sua magia verso la regina dei mutanti, quest'ultima ebbe il coraggio di utilizzare mio figlio come scudo per scappare. Inoltre Celestia disse che lei non avrebbe mai fatto del male volontariamente ad un clessidriano, dato che una volta uno di quei esseri l'aveva consolata quando era piccola. In quel momento capì che la puledrina che avevo incontrato tanti anni fa era proprio Celestia, scoperto tutto ciò ci abbracciammo e piangemmo.

Purtroppo per me Cleminimus assistette a tutta la scena, io gli spiegai come stavano le cose ma lui non mi diede retta e cercò di eliminare al posto mio la principessa. Così, dopo molti anni, un'altro duello tra me e mio fratello si fece, all'inizio riuscì a contrastare tutti i suoi attacchi, ma poi Cleminimus mi lanciò la terra negli occhi , proprio come accadde l'ultima volta, e con un colpo di spada mi mise a tappeto. Poi mio fratello usò tutti i suoi poteri per colpire Celestia, ma intervenni di nuovo contrastandolo con il residuo magico che avevo assorbito dalla principessa precedentemente. Usai appieno i miei poteri per contrastarlo, alla fine ci riuscì e il colpo divenne talmente potente che bucò completamente il petto di mio fratello, questo pose fine alla sua esistenza. Intanto la principessa creò un varco che risucchiò tutti i clessidriani e li rispedì da luogo in cui erano venuti.

Finita la battaglia notò che non mi sentivo molto bene e mi portò nelle stanze reali per le cure. Tuttavia i dottori dissero che siccome avevo fatto un enorme sforzo avevo perso quasi tutta la mia energia vitale e che non mi rimaneva molto tempo da vivere. Nonostante stavo per raggiungere i cieli, in quel momento mi sentii in pace con me stesso, non mi ero mai sentito così felice in vita mia.

Poi Celestia mi chiese cosa avrebbe potuto fare per sdebitarsi con me, così le feci vedere il mio diario personale, dentro al quale c'era la sintesi di tutto quello che mi era capitato dal giorno in cui ero nato fino al giorno prima della grande guerra tra pony e clessidriani. Il mio ultimo desiderio era quello di terminare quello che avevo cominciato, e Princess Celestia chiamò alla sua corte una rinomata scrittrice, una certa Twilight Velvet e le incaricò di terminare la scrittura del mio diario. Ovviamente l'unicorno ci riuscì e io finalmente potetti essere in pace con me stesso, non vedevo l'ora di riabbracciare mio padre e mio figlio. Prima però chiesi a Twilight di scrivere una lettera infondo al diario.

E così mio caro lettore questa è la storia di come un clessidriano abbia sacrificato la sua vita per un bene pubblico
Ultima modifica di Clessidrus il 07/03/2014, 9:42, modificato 1 volta in totale.
Le Grandi Storie Di Clessidrus

Gif Divertente
Avatar utente
Clessidrus
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 6661
Iscritto il: 25/11/2013, 13:11
Località: Ovunque il tuo cuore desideri, tranne Sorrento (Na)
Pony preferito: Twilight Sparkle
Sesso: Maschio

Una Lettera Significativa

Messaggioda Clessidrus » 01/03/2014, 23:55

|Appena finii di leggerlo, trovai alla fine del diario la lettera scritta da Clamaximus. Notai che era chiusa dal "Clexigillo", un sigillo che poteva essere tolto solo da un clessidriano, quindi capii che solo una particolare creatura poteva aprire la busta. Dopo aver tolto il "Clexigillo" lessi la lettera|

Se stai leggendo questa lettera significa che tu sei un clessidriano molto particolare. Scommetto che sei un clessidriano di buon cuore dato che hai letto dall'inizio alla fine il mio diario. Ho una richiesta per te, aiuta la mia gente ti prego. Io sono sicuro che c'è del buono in tutti noi, anche nei clessidriani. Devi scoprire il motivo per cui ci siamo ridotti in quel modo così orribile e trovare una soluzione per far sì che pony e clessidriani possano ritornare a vivere in armonia tra loro. So che sarà un impresa ardua per un solo clessidriano, ma se avrai degli amici dalla tua parte vedrai che ce la potrai fare. Io credo in te.

CLAMAXIMUS

PS: Anche e non ho avuto l'opportunità di conoscerti, ti voglio bene nipote

|Dopo aver letto la lettera, scoppiai a piangere di gioia. Non so se piangevo perché mio nonno aveva pianificato tutto, oppure che io avevo la sua stessa mentalità, ora molte cose mi erano chiare. In serata ci fu la "Festa Del Cotillion Pre-Estivo", come avevo promesso alla mia amata, quella sera ballammo divinamente e tutti invidiavano la nostra grazia e leggiadria nei movimenti. Più tardi in serata uscii fuori nei giardini reali, poi Twilight mi raggiunse|

Twilight Sparkle: Allora, immagino che leggere quel diario ti abbia risollevato il morale. |Poi gli diedi la lettera che mi aveva scritto il nonno| Caspita, ti ha dato un compito arduo. Ma sono sicura che c'è la farai.

Clessidrus: Lo so, adesso so che cosa devo fare, anche se mi ci vorrà molto tempo per trovare la soluzione.

|Poi iniziai a ridere|

Twilight Sparkle: Perché ridi?

Clessidrus: Lo sai la cosa buffa.

Twilight Sparkle: Cosa?

Clessidrus: Noi due eravamo legati prima ancora di conoscerci. A quanto pare tua madre aveva fatto la stesura del diario di mio nonno, una vera e buffa coincidenza.

Twilight Sparkle: Strano, mia madre non me ne aveva mai parlato.

Clessidrus: Princess Celestia mi ha detto che le aveva chiesto di non parlare di quello che accadde a mio nonno a nessuno, ecco perché.

Twilight Sparkle: Comunque voglio dirti che io ti aiuterò in questa tua nuova impresa.

Applejack: Anch'io.

|Poi giunsero tutte le altre|

Pinkie Pie: Anch'io,anch'io,anch'io.

Fluttershy: Farei qualunque cosa per renderti felice.

Rainbow Dash: Avanti dimmi chi dobbiamo prendere a calci.

Rarity: Conta pure su di me, purché non devo sudare,sporcarmi,bagnarmi,affaticarmi..........

|E tutti noi ridemmo|

Clessidrus: Grazie ragazze, sono felice di avere dei pony così determinati come amici.|E poi ci abbracciammo| Eh ragazze, vi dispiacerebbe lasciare me e Twilight da soli, non so se mi spiego.

Applejack: Come vuoi. Andiamo.

Pinkie Pie: Perché dobbiamo andarcene? |Poi Rarity gli bisbigliò qualcosa nell'orecchio| Ahhhhhhh. |Poi si avvicinò a me| Apri la bocca devo vedere se hai l'alito pulito.

Clessidrus: Pinkie!

Pinkie Pie: Opsie, scusa.

|E se ne andò via con le altre|

Twilight Sparkle: Non fare così, sai com'è fatta.

Clessidrus: Si lo so. Twilight ti posso chiedere una cosa

Twilight Sparkle: Ma certo.

|Ci guardammo in faccia e..........|

Clessidrus:............... : Posso darti quel bacetto che dovevi ricevere stamattina.

Twilight Sparkle ^_^ : Ihihihihihih, non cambi mai.

|Poi ci baciammo e quel bacio ,non so perché, era stellare. Non sapevo ancora che nuove sfide e nuovi intrighi avrebbero reso più piccanti la mia stravagante avventura|
Ultima modifica di Clessidrus il 28/04/2015, 12:58, modificato 2 volte in totale.
Le Grandi Storie Di Clessidrus

Gif Divertente
Avatar utente
Clessidrus
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 6661
Iscritto il: 25/11/2013, 13:11
Località: Ovunque il tuo cuore desideri, tranne Sorrento (Na)
Pony preferito: Twilight Sparkle
Sesso: Maschio

Re: Le Pre-Avventure Di Clessidrus

Messaggioda fengrin » 02/03/2014, 1:56

Ho l'impressione che ci vorrà un po' prima che il suo obiettivo si realizzi :ajsmart_big: :hiss_big: :chemad_big:
Non so quali siano i tuoi obiettivi per la Clessystoria, ma penso che sia ben lungi dal concludersi :)
Avatar utente
fengrin
Rainbow Pony
Rainbow Pony
 
Status: Offline
Messaggi: 3519
Iscritto il: 15/12/2012, 19:34
Località: Dappertutto e in nessun posto (anche nei tuoi calzini)
Pony preferito: Perché scegliere?
Sesso: Maschio

Re: Le Pre-Avventure Di Clessidrus

Messaggioda Clessidrus » 02/03/2014, 10:16

fengrin ha scritto:
Ho l'impressione che ci vorrà un po' prima che il suo obiettivo si realizzi :ajsmart_big: :hiss_big: :chemad_big:
Non so quali siano i tuoi obiettivi per la Clessystoria, ma penso che sia ben lungi dal concludersi :)



Non ti preoccupare, il buon vecchio Clessidrus ha pianificato tutto vedrai. :D . Altrimenti perché avrei pubblicato questa storia?
Le Grandi Storie Di Clessidrus

Gif Divertente
Avatar utente
Clessidrus
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 6661
Iscritto il: 25/11/2013, 13:11
Località: Ovunque il tuo cuore desideri, tranne Sorrento (Na)
Pony preferito: Twilight Sparkle
Sesso: Maschio

Re: Le Pre-Avventure Di Clessidrus

Messaggioda Jakrat » 07/03/2014, 0:24

Come promesso, eccomi qui 8D

La storia è interessante, è un bel prologo per qualcosa di più grande. Finora, prendilo come un complimento, ti sono riuscite molto meglio le storie comiche rispetto a quelle avventurose. Forse sono io che preferisco le prime a quest'ultime, non lo nascondo, ma la mia impressione è stata questa ;)
Sono curioso di vedere come implementerai questo ciclo di storie sulle avventure del clessidriano :e_é_big:

L'unica pecca di questa storia sono le descrizioni, un po' scarse e talvolta è difficile stare dietro a dei passaggi o proprio non dicono molto :/
Ne cito uno per fare un esempio:
e così iniziò una dura battaglia. Ammetto che all'inizio l'avevo sottovalutata, ma poi mi dovetti ricredere, altrimenti perché sarebbe la sovrana di un regno. Era una lotta ad armi pari, la sua magia era in assoluto più potente della mia, ma io avevo diversi trucchi che la sorprendevano. A quel punto lei usò a pieno i suoi poteri per battermi, tuttavia io riuscì ad assorbine parte della sua magia e la rispedì al mittente dato che in quel momento provavamo entrambi il sentimento della rabbia. Alla fine Princess Celestia cadde stremata e io vinsi.


Sono il primo a dire che gli incontri protratti nelle storie scritte sono di una noia mortale, e che sono anche difficili da descrivere, ma così da l'impressione, nonostante quanto sia narrato, che l'incontro sia durato non più di un minuto e Clamaximus (a proposito, non so se te li ho già fatti prima ma voglio farti i miei complimenti per i nomi dei clessidriani, mi fanno impazzire XD) abbia dominato.
Che trucchi? Perché, se la lotta era ad armi pari, Celestia è stremata e Clamaximus sembra fresco come una rosa? Cose così.

Un'ultima cosa, mi raccomando vai a capo così da separare i periodi e rendere più scorrevole la lettura.

Scusa se sembro un po' duro, ma lo dico soltanto per aiutarti a migliorare le doti di scrittura ;)

In ogni caso, se anche in futuro avrai voglia di cimentarti in racconti scritti in questa maniera (o più direttamente correggere questa) e avessi bisogno di un consiglio o un aiuto chiedi pure, senza preoccuparti ;)
Al massimo, come hai visto l'ultima volta, ti rispondo un po' tardi :lolno:

Detto questo, rinnovo i complimenti per la fantasia... e adesso torno a leggere gli episodi di "Clessy Toons" :yay:
Immagine ImmagineImmagine Immagine Immagine Immagine
Immagine Immagine
Avatar utente
Jakrat
Ursa Major
Ursa Major
 
Status: Offline
Messaggi: 771
Iscritto il: 03/11/2012, 11:19
Località: Levanto (SP)
Pony preferito: Princess Celestia
Sesso: Maschio

Re: Le Pre-Avventure Di Clessidrus

Messaggioda Clessidrus » 07/03/2014, 0:35

Jakrat ha scritto:Come promesso, eccomi qui 8D

La storia è interessante, è un bel prologo per qualcosa di più grande. Finora, prendilo come un complimento, ti sono riuscite molto meglio le storie comiche rispetto a quelle avventurose. Forse sono io che preferisco le prime a quest'ultime, non lo nascondo, ma la mia impressione è stata questa ;)
Sono curioso di vedere come implementerai questo ciclo di storie sulle avventure del clessidriano :e_é_big:

L'unica pecca di questa storia sono le descrizioni, un po' scarse e talvolta è difficile stare dietro a dei passaggi o proprio non dicono molto :/
Ne cito uno per fare un esempio:
e così iniziò una dura battaglia. Ammetto che all'inizio l'avevo sottovalutata, ma poi mi dovetti ricredere, altrimenti perché sarebbe la sovrana di un regno. Era una lotta ad armi pari, la sua magia era in assoluto più potente della mia, ma io avevo diversi trucchi che la sorprendevano. A quel punto lei usò a pieno i suoi poteri per battermi, tuttavia io riuscì ad assorbine parte della sua magia e la rispedì al mittente dato che in quel momento provavamo entrambi il sentimento della rabbia. Alla fine Princess Celestia cadde stremata e io vinsi.


Sono il primo a dire che gli incontri protratti nelle storie scritte sono di una noia mortale, e che sono anche difficili da descrivere, ma così da l'impressione, nonostante quanto sia narrato, che l'incontro sia durato non più di un minuto e Clamaximus (a proposito, non so se te li ho già fatti prima ma voglio farti i miei complimenti per i nomi dei clessidriani, mi fanno impazzire XD) abbia dominato.
Che trucchi? Perché, se la lotta era ad armi pari, Celestia è stremata e Clamaximus sembra fresco come una rosa? Cose così.

Un'ultima cosa, mi raccomando vai a capo così da separare i periodi e rendere più scorrevole la lettura.

Scusa se sembro un po' duro, ma lo dico soltanto per aiutarti a migliorare le doti di scrittura ;)

In ogni caso, se anche in futuro avrai voglia di cimentarti in racconti scritti in questa maniera (o più direttamente correggere questa) e avessi bisogno di un consiglio o un aiuto chiedi pure, senza preoccuparti ;)
Al massimo, come hai visto l'ultima volta, ti rispondo un po' tardi :lolno:

Detto questo, rinnovo i complimenti per la fantasia... e adesso torno a leggere gli episodi di "Clessy Toons" :yay:



Prima di tutto - grazie per i complimenti e i consigli

Secondo - Credo che in futuro proverò a fare di meglio essendo la prima volta che scrivo una storia strutturata in modo completamente diverso da come sono abituato.

Per quanto riguarda la storia, essendo un diario, quindi un riassunto di quello che è successo a Clamaximus, è logico che si perda la concezione dello spazio e del tempo. Per questo la battaglia tra lui e Princess Celestia sembra che sia durata una frazione di secondo. Comunque per trucchi intendo l'astuzia, il gioco sporco ( Diciamo che ha assunto l'atteggiamento sicuro e arrogante di Discord in quella circostanza, dopotutto i due sono stati amici)


Ps: Grazie per la tua critica amico , questo mi spronerà a fare meglio.

Pss: Mi sa che qualcuno si sia dimenticato di commentare l'ultima metà dell'altra mia fanfic "Una Giornata In Compagnia Di...." :flutteruhm_big:
Le Grandi Storie Di Clessidrus

Gif Divertente
Avatar utente
Clessidrus
Guardia Reale
Guardia Reale
 
Status: Offline
Messaggi: 6661
Iscritto il: 25/11/2013, 13:11
Località: Ovunque il tuo cuore desideri, tranne Sorrento (Na)
Pony preferito: Twilight Sparkle
Sesso: Maschio

Prossimo

Torna a Fanfics

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron